fotoperiodo

COSA SONO I SEMI DI CANNABIS A FOTOPERIODO?

I semi di cannabis fotoperiodici sono i classici ceppi coltivati dai grower internazionali grazie alla loro resistenza e alla massima produzione di infiorescenze di marijuana. Infatti, in condizioni ottimali, grazie al loro rendimento superiore alle piante di cannabis autofiorenti sono generalmente preferite ad esse. Ovviamente, per avere questi vantaggi possiedono un ciclo di vita più lungo, ovvero di circa 3 mesi e mezzo/4. I semi a fotoperiodo di marijuana presenti nel nostro catalogo sono di due categorie, ovvero quelli THC e quelli CBD, oltre alle nuovissime varietà CBG e CBDV. Ovviamente si tratta di due categorie completamente differenti per quanto riguarda la concentrazione dei cannabinoidi (i semi a fotoperiodo producono percentuali di cannabinoidi molto alte. Apparte ciò, la coltivazione risulta identica, quindi non c’è alcuna differenza di coltivo.

COME INNESCARE LA FIORITURA NELLE PIANTE DI CANNABIS FOTOPERIODICHE?

La fase di fioritura non sarà automatica come per i ceppi autofiorenti, infatti sceglieremo noi quando mandare le nostre piante fotoperiodiche in fioritura. Si tratta di un processo molto semplice, ma delicato, specialmente se viene fatto indoor, dove saremo noi ad impostare un ciclo di 12 ore di luce e 12 ore di buio al giorno. In questo modo, le piante (abituate a ricevere luce per 18 ore al giorno) penseranno che sarà arrivato l’autunno, ingannandole ed indurle ad avviare la fase di riproduzione. Mentre, se coltivate outdoor i ceppi a fotoperiodo inizieranno a fiorire automaticamente ad agosto.

Visualizzazione di 24 risultati