SATIVA

COSA SI INTENDE PER CANNABIS SATIVA?

I semi di cannabis sativa sono estremamente antichi e venivano coltivati già nel 1700 in Europa per fini commerciali. Nella maggior parte dei paesi europei fino agli inizi dello scorso secolo la cannabis (o canapa) era uno dei principali business che c’erano; tutto ciò fino all’arrivare al proibizionismo durato numerosi decenni che ha portato questa pianta ad essere vista insensatamente come “droga mortale”. Negli anni però, grazie anche a ricerche scientifiche abbiamo dimostrato al popolo tutti i benefici della marijuana sativa, e grazie anche a ciò ad oggi è possibile coltivare questa varietà di cannabis in vari stati del mondo. Le piante di cannabis sativa garantiscono ottime rese finali, con infiorescenze ricche di CBD (o di THC). Questi ceppi sono caratterizzati da un altezza molto elevata generando così un po’ di paura per i coltivatori outdoor; infatti può essere facilmente visibile data la sua altitudine elevata ma ciò non sarà un problema se si vuole veramente ottenere un rendimento davvero eccezionale, ovvero cime di marijuana di ottima qualità! La cannabis sativa è una delle genetiche più utilizzate dai coltivatori outdoor, poiché è molto difficile coltivarla indoor in una grow box; al loro interno infatti, a causa delle loro dimensioni, non potevano esprimere tutto il loro potenziale.

Visualizzazione di 3 risultati