Feminizzati

AUTOFIORENTI

Semi Automatici di Cannabis CBD hanno un contenuto di thc solitamente tra il 0.1% e 0.3%. Completano il ciclo entro 8-9 settimane, indipendentemente dalle ore di luce . Ottime nelle coltivazioni da esterno.

FEMMINIZZATE

Semi di Cannabis ad alto contenuto di CBD mai sotto il 15% questi semi regolano il ciclo di vita in base al foto periodo, sono perfetti per la produzione di Talee. Il THC di queste genetiche solitamente e del 0.3% al 1%.

COSA SONO I SEMI DI CANNABIS A FOTOPERIODO CBD?

Fotoperiodo CBD sono i classici semi di cannabis Femminilizzati (in questa categoria) ad alto contenuto di CBD. Per coltivare queste varietà di cannabis c’e bisogno di uno specifico ciclo di luce e buoi. Durante un ciclo di 18 ore di luce e 6 di buio la pianta resterà in fase vegetativa. La  cosa importante sarà non dare mai troppi pochi periodi di luce alle piantine in fase vegetativa; infatti, per esempio, con 14 ore di luce la cannabis a fotoperiodo non crescerà mai in modo adeguato. Questi esseri viventi fioriscono quando le ore di luce verranno accorciate fino a 12-12. Durante il periodo di vegetativa le 18 ore non sono un limite, nella coltivazione indoor infatti non è raro incontrare persone che usano 24 ore di luce nelle prime due settimane di crescita.  Nella coltivazione esteriore possiamo piantarla a maggio e aspettarci di raccogliere a settembre, ottobre per le varietà più lunghe. Invece nella coltivazione interiore basterà cambiare il timer accorciando il ciclo di luce per Iniziare la fioritura di questa varietà. In queste genetiche di cannabis  il livello di CBD è sempre più alto rispetto alle cugine autofiorenti.

Oltre a tutte questi vantaggi le piante a ciclo regolare sono le più adatte per la produzione di cloni, oppure per la produzioni di piante ornamentali. La caratteristica più grande dei semi CBD, i quali risultano essere molto amati e richiesti in tutto il Mondo, date infatti le grandissime proprietà terapeutiche che offrono le piante nate da questi semi CBD. Nella coltivazione in campo aperto bisognerà tenere conto sempre della durata delle ore di luce approfittando del giorno lungo per la crescita vegetativa e il giorno breve per innescare la fioritura, conoscere la fisiologia delle piante e della genetica è un fattore cruciale. Tendiamo anche in condo che le ore di luce cambiano molto anche da città a città, con alcune province caratterizzate da giornate corte. Un fonte essenziale e avere un calendario delle ore di luce.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI:

Il CBD è apprezzato per il suo enorme potenziale terapeutico e medico. È appunto in fase di ricerca come possibile metodo per il trattamento di ansia, malattia di Huntington, depressione, artrite reumatoide, malattie infiammatorie intestinali, sclerosi multipla, emicrania, sollievo dal dolore ecc.
Questi semi hanno la speciale caratteristica di essere dei semi femminilizzati; quando i semi non sono femminilizzati, potresti essere a rischio di entrare in contatto con molte piante maschili che sono note per non produrre gemme e il polline potrebbe impollinare le piante femmine vicine (trasformando le loro gemme in grappoli di semi). La maggior parte dei coltivatori preferisce evitare questa situazione e quindi rivolgersi a semi di cannabis femminilizzati. Come suggerisce il nome, questi sono semi da cui cresceranno sempre le piante femminili. Non devi più preoccuparti di sradicare le piante maschili.

PERCHE’ I COLTIVATORI SPESSO PREFERISCONO LE VARIETA’ FOTOPERIODICHE?

I motivi che spingono milioni di coltivatori in tutto il mondo a scegliere varietà di cannabis foto periodica sono molti. Per esempio, i semi di cannabis CBD consentono ai coltivatori di coltivare marijuana light all’interno o all’esterno. Hanno inoltre rese produttive più alte di varietà autofiorenti, anche se avranno bisogno di maggiore manutenzione. Le piante foto periodiche riescono a subire vari stress e a superarli con grande capacità di adattamento, mentre le autofiorenti spesso, con forti stress andranno incontro a una morte certa. Qualsiasi specie di queste varietà di marijuana si prestano a essere coltivate usando le diverse tecniche allenamento come SOG e SCROG.

VANTAGGI DEL CBD:

Il CBD ha il grande vantaggio di non avere gli stessi effetti collaterali mentali del THC (il principale e molto amato cannabinoide della marijuana). Pertanto, è adatto per il consumo tutto il giorno senza influire sulla produttività. I semi di canapa CBD hanno caratteristiche simili (resa, altezza, sapore, tempo di fioritura, aroma, sapore, ecc) alle normali piante di cannabis con THC; ma il contenuto di CBD è molto più alto.
Attualmente la cannabis in particolare, ma più che altro la cannabis medica con altissimo CBD sta entrando sempre di più nelle nostre vite quotidiane; infatti viene anche utilizzata spesso come composto per alcuni tipi di medicinali. C’è però da chiarire che il CBD non interferirà in alcun modo con altri medicinali assunti dai pazienti e porterà molti benefici nel trattamento di varie patologie.

Gli effetti positivi della marijuana CBD sono stati confermati in diversi studi clinici; poiché non provoca dipendenza, ci sono anche molte prove su come aiutare a superare la dipendenza da alcol o droghe. Al giorno d’oggi, la maggior parte delle banche di semi utilizza le tecniche di selezione più avanzate per produrre varietà di semi di cannabis femminilizzati per garantire la resa dei coltivatori, e Grace Genetics è una di queste; infatti a noi interessa soltanto il successo dei nostri clienti e proprio per questo, selezioniamo soltanto le migliori genetiche scelte dai più grandi breeder.

Le piante di cannabis sono esseri viventi, come prendersene cura?

Innanzitutto, iniziamo col dire che coltivare e crescere la marijuana non è difficile come si crede. Infatti basteranno soltanto luce, sostanze nutritive e acqua (con ph corretto) per fare ciò, somministrate ovviamente in quantità controllate in modo continuo. Oltre a ciò è molto importante che questi fantastici esseri viventi si sentano a proprio agio nella loro area di coltivazione. All’aperto dunque sarà necessario tenere lontani i parassiti, e nelle coltivazioni in indoor controllare sempre l’umidità.

È legale coltivare semi di cannabis CBD?

I nostri semi di cannabis hanno tutti una percentuale di thc tra lo 0,1% e lo 0.6% . Sotto il limite legale fissato dalla legislazione vigente e sempre legale coltivare semi a basso contenuto di THC.

Quanta cannabis posso ottenere da una pianta ?

Questa e una delle prime domande che si pone un coltivatore, la risposta a questa domanda e impossibile da dare. I fattori che regolano la produttività sono tantissimi , una varietà feminizzata coltivata indoor usando tecniche di allenamento produrrà anche 500 grammi per pianta, mentre un autofiorente in campo aperto produrrà fino a 40 gr.

Quanto posso iniziare a coltivare la cannabis?

Il periodo migliore per coltivare la Cannabis in esterno e senza dubbio Maggio. La cannabis foto periodica inizierà la fioritura verso meta agosto e sarà possibile raccoglierla più o meno entro la meta di settembre (secondo la varietà). La cannabis autofiorente può essere sempre piantata da aprile ad agosto (secondo le temperature)

Dove posso comprare semi senza THC?

Nel nostro catalogo offriamo oltre 23 varietà di cannabis con un contenuto di thc tra 0.1% e 1%. Possiamo scegliere quelli più adatti a noi e alla legislazione vigente in termini di coltivazione di CBD.

Quale e la differenza tra semi automatici e femminilizzati?

I semi automatici di cannabis fioriscono in un tempo stabilito indipendentemente dalle ore di luce, possiamo massimizzare dandole anche  20 ore di luce durante il giorno. Di contro le varietà di cannabis femminilizzate oppure foto periodo resteranno in vegetativa perenne con 18 ore di luce per innescare la fioritura sarà necessario darle un massimo di 12 ore al giorno.