Semi di Cannabis Femminizzati

Inutile dire che in questa sezione troviamo i nostri semi preferiti ad alto contenuto di THC (mai sotto il 10%), come sempre possiamo scegliere il tipo di crescita che più si adatta alla nostre esigenze tra automatici e foto dipendenti.Nel nostro Catalogo possiamo trovare oltre 27 varietà di cannabis diverse selezionata tra i breeders più famosi al mondo.

Cosa sono i semi THC Feminilizzati?

Queste varietà di semi sono selezionate per il loro alto contenuto di THC che a seconda della varietà può variare tra il 13% fino al 28%. Queste genetiche possono essere Autofiorenti oppure Regolari, troviamo ceppi totalmente Sativa oppure totalmente indica oltre ovviamente agli Ibridi che racchiudono i vantaggi di entrambe le specie di cannabis. La coltivazione può essere eseguita indoor oppure Outdoor, le varietà presenti sul nostro catalogo sono veramente tante e tutte differenti. Leggendo la descrizione di ogni singola pianta possiamo scoprire le caratteristiche che meglio si adattano alle nostre esigenze di coltivazione. La coltivazione di Cannabis è ancora illegale in molti paesi del mondo, Grace Genetics vi invita a rispettare la legge nel vostro paese è non coltivare i semi di cannabis nel caso questo fosse vietato.

Indica

La Cannabis indica è caratterizzata da una statura tozza e cespugliosa, di piccole dimensioni e con foglie di colore verde scuro. La sua crescita tende a essere molto più ramificata rispetto alla sua cugina Sativa, assumendo un aspetto a cono simile a quello di un albero di Natale. Inoltre, una varietà di Cannabis indica pura tende a crescere e maturare con un ritmo molto più accelerato rispetto a una Sativa. In linea generale, le varietà Indica hanno una fase di fioritura che non supera le 6-8 settimane.

Ibrido

Definire con precisione le proprietà degli ibridi di Cannabis risulta piuttosto difficile. Ovviamente, dipenderà interamente dalla genetica delle piante coinvolte nella creazione dei nuovi ibrido e, anche così, risulterà difficile determinare esattamente tutte le caratteristiche ereditate dall’incrocio ottenuto.Nella maggior parte degli ibridi, uno dei progenitori tenderà a mostrare una posizione dominante. Ad esempio, se si incrocia una varietà Indica con una Sativa e, successivamente, si ri-incrocia con un’altra varietà Indica, il risultato avrà, quasi sicuramente, una genetica composta per più del 50% da geni Indica.

Sativa

La Cannabis sativa potrebbe essere considerata dagli stoner più anziani come la “buona e vecchia marijuana”. Le genetiche di Sativa pura sono diventate una preziosa risorsa per i breeder moderni, data la loro scarsezza dopo la massiccia contaminazione delle Indica dal 1980 a oggi.L’ibridazione delle Sativa con genetiche Indica e, più di recente, con le Ruderalis ha consentito di creare nuovi ibridi di ottima qualità e dai tempi di fioritura più ridotti. Tuttavia, esiste il rischio di perdere le varietà 100% Sativa, che potrebbero presto diventare una specie in pericolo d’estinzione.

Main Menu