Ice o Lator , la maniera innovativa di ottenere hashish che sta spopolando tra tutti i consumatori.

In questa guida semplice vogliamo insegnarti come ottenere Ice o lator oppure Bubble Hash (come dir si voglia 😅) in maniera semplice e artigianale con strumenti che puoi reperire comodamente in casa. La guida è valida nel caso che tu abbia a disposizione pochi grammi sia diversi chilogrammi di verdurine salutari 😁. Alla fine di questo articolo ti abbiamo riservato un fantastico regalo che di certo non può mancare per un amante del pollice verde come te.💓

Come fare ice o lator in casa in maniera artigianale

Cos’è l’ ice o lator ?

Ice o lator è un tipo di hashish che si ottiene da una tecnica di estrazione a freddo della resina presente sulle infiorescenze o sulle foglie delle piante di marijuana, è una tecnica completamente naturale che utilizza soltanto il ghiaccio (o acqua ghiacciata), dunque nessun tipo di solvente. Questa tecnica di estrazione a freddo è stata inventata in Olanda, successivamente quando si è notato che si tratta di un prodotto dalla migliore qualità in confronto ad altre tecniche di estrazione, si è sparsa in tutto il Mondo.

Viene effettuata a temperatura molto basse, tra 0°C4°C congelando le ghiandole di resina presenti sul materiale vegetale si separano in maniera automatica usando la semplice forza centrifuga, garantendo così un prodotto totalmente puro e preservando totalmente tutto il patrimonio terpenico della varietà. Vi ricordo che il 90% dei terpeni presenti sulla cannabis evapora già a 60 gradi (alcuni anche a 30 gradi ) . La bassa temperatura di questo procedimento ci regala un prodotto finale con un profilo terpenico presso che intatto. È possibile sia fare l’ ice o lator in casa o fare altri hashish in maniera artigianale sia utilizzare macchinari professionali creati appositamente con lo scopo di ottenere rendimenti superiori.

Passiamo alla pratica : Come Fare ice o lator Bubble Hush in 5 semplici step e con gli strumenti che avete in casa.

Fare hash ice o lator è un processo abbastanza semplice, senza dubbio se potete contare con l’aiuto di un fidato amico questo vi agevolerà abbastanza,ci sono alcuni movimenti che se fatti in due risultano più comodi . Inoltre il prodotto finale dovrà essere lasciato ad asciugare almeno 5 giorni ed è un fatto noto che Hashish bagnato no va spostato ,quindi avete anche la scusa in caso di probabile come comprensiva richiesta di un Take away .

Gli strumenti del mestiere per fare Ice o Lator sono:

  • 1 secchio da circa 20 litri
  • 1 frullatore
  • 1 termometro (Opzionale , costa 5euro su Amazon)
  • Sacchi micro forati (in mancanza calze danno maglia fine sovrapposti)
  • Alcuni tappetini (Fidatevi vi serviranno)
  • Circa 4 kg di ghiaccio

Il ghiaccio merita una piccola parentesi nella maggior parte delle guide online troverete indicato l’uso di Ghiaccio secco, questo e vero nel momento in qui andiamo a usare strumenti apposti creati per l’estrazione del Ice o Lator. Nel nostro caso invece usando strumenti artigianali e adatti la forza centrifuga necessaria sarebbe tale da farci maledire la nostra decisione. Quindi non vi complicate la vita andate al supermercato e comprate il vostro semplice Ghiaccio.

Secchio con ghiaccio e maglie per fare hash ice o lator

Step 1: Mettere le cime di cannabis in freezer e preparare il materiale necessario

Il primo passaggio è il più semplice di tutti, infatti non dovremo fare altro che prendere le infiorescenze di marijuana e metterle in freezer per un’ora, la cristallizzazione della resina ci permetterà infatti di poterla rimuovere facilmente dal materiale vegetale. Nel frattempo cominciamo a riempire il secchio con acqua ghiacciata per circa l’80% del suo volume, dopodiché mettiamo nel secchio i sacchi microfonati, tra i sacchi microfonati ed il bordo del secchio non dobbiamo assolutamente lasciare aria ed i sacchi dovranno anche essere aderenti ai bordi del nostro secchio, prima dobbiamo mettere le maglie più fine per poi passare alle maglie più grandi.

Infiorescenze con ghiaccio ed acqua per fare ice o lator

Step 2: Ghiacciare le infiorescenze di marijuana

Una volta passata un’ora dalla congelazione delle cime, le poniamo all’interno del nostro secchio mettendoci sopra il ghiaccio e l’acqua congelata, i fiori di cannabis devono essere ben coperti da ghiaccio ed acqua e dovremo sempre accertarci che la temperatura non superi mai i 4°C, lasciamo tutto così per circa 20 minuti.

Raccomandiamo di prestare particolare attenzione alla temperatura, sbalzi improvvisi possono rovinare tutto il nostro processo per fare ice o lator hash. Dunque, ribadiamo di prestare la massima attenzione alla temperatura, consigliamo di utilizzare un termometro per essere sempre ben a conoscenza di essa, così in caso di eventuali imprevisti si è pronti per poter intervenire, così da non buttare all’aria tanto duro lavoro e così tanto materiale.

Ice o lator hash con ghiaccio

Step 3: Mescolare il tutto per far separare la resina

Il terzo step è molto importante, dovremo pero soltanto mescolare il tutto per circa 5 minuti preferibilmente con un frullatore, chi non lo ha a disposizione può utilizzare un bastone pulito, dopo aver fatto ciò attendiamo altri 5 minuti lasciando riposare tutti il composto. Trascorsi questi altri 5 minuti dovremo rimescolare finché la resina non si separi del tutto dal materiale vegetale, sarà semplice accorgersene, infatti quando le foglie e i fiori sono privi di resina galleggeranno!

Appena si vedranno le foglie, i fiori ed il restante materiale vegetale galleggiare, si raccomanda di toglierlo immediatamente dall’interno del secchio. Questo processo è fondamentale per la riuscita del processo ice o lator, raccomandiamo dunque di fare particolare attenzione alla separazione totale della resina dalle infiorescenze di marijuana: infatti, senza un adeguato processo di separazione della resina psicoattiva non si potrà ottenere il nostro tanto desiderato ice o lator hashish ed il lavoro fatto fino ad ora sarà da cestinare!

Fare ice o lator thc in casa

Step 4: Ripetere il procedimento per ottenere ice o lator hash

Successivamente tiriamo fuori le maglie più grandi muovendole per bene nell’acqua così che tutta la resina passi alla seconda maglia, visto che rimarranno sempre cristalli di resina anche sulla maglia grande possiamo utilizzare un tappetino per estrazioni per farli scivolare nuovamente nell’acqua, successivamente ripetere lo stesso e identico procedimento con l’ultima maglia. Fate molta attenzione però, perché dopo questa operazione uscirà finalmente il nostro ice o lator hash.

Questo processo di produzione dell’ ice o lator thc va ripetuto per tre volte alla stessa e identica maniera utilizzando lo stesso prodotto, cambieremo soltanto le maglie: Noi di Grace Genetics consigliamo maglie da 120, 90 e 73 micron per il primo ciclo, 90, 73 e 45 micron per il secondo e 45, 37 e 25 micron per il terzo ciclo.

Ice o lator hashish thc

Step 5: Il nostro fantastico ice o lator thc è pronto!

Una volta terminati questi ripetitivi passaggi otteniamo finalmente il nostro hash ice o lator, che dobbiamo dividere in piccoli pezzi e lasciarlo essiccare per un totale di circa 5-7 giorni, dopodiché il nostro hashish ice o lator sarà pronto per essere finalmente consumato! Il nostro ice o lator fatto in casa sarà molto potente, infatti l’ice o lator thc possiede effetti psicoattivi molto elevati e consigliamo una moderazione al consumo per i fumatori alle prime armi, la motivazione è semplice: si tratta di una delle varietà di hashish caratterizzate dall’high molto forte che metterà a dura prova anche i fumatori più esperti. Bensì, è possibile anche fare ice o lator cbd, ovvero dell’hah ice o lator legale, utilizzando infiorescenze di cannabis sativa legale (cannabis cbd), sarà sempre di pura resina ma è caratterizzato da effetti rilassanti e rigenerativi, tipici del cbd, non psicoattivi.

Se sei alla ricerca di libri sulla coltivazione di cannabis, non puoi perderti la nostra sezione Ebook! Abbiamo oltre 40 titoli disponibili in 4 lingue diverse, tutti scaricabili gratuitamente. Segui il link per accedere alla nostra collezione e scaricare tutti i libri che desideri. Non importa quale sia il tuo livello di esperienza, troverai sicuramente qualcosa di interessante e utile per la tua coltivazione.

Diventa un esperto di cannabis con la nostra Biblioteca

Scarica subito i nostri libri omaggio e inizia a coltivare le tue piante di marijuana con successo
GRATIS

Tags

Team di Grace Genetics

Siamo felici di condividere con voi le nostre conoscenze e la nostra passione per la cannabis. Ogni settimana, il nostro team di esperti del settore pubblica articoli informativi nuovi e aggiornati su tutto quello che c’è da sapere sulla cannabis. Inoltre, abbiamo preparato guide e aiuti per chi vuole coltivare le proprie piante di marijuana. Seguiteci per restare sempre informati e diventare esperti di cannabis insieme a noi!

Se sei appassionato di coltivazione di cannabis, non puoi perderti gli altri articoli del nostro blog! Abbiamo raccolto consigli e trucchi per ottenere raccolti abbondanti e di alta qualità, dalle tecniche di fertilizzazione alle malattie comuni delle piante di cannabis. Vuoi sapere come scegliere i semi giusti per la tua coltivazione? Oppure vuoi imparare a creare il tuo mix di terriccio per la cannabis? Abbiamo scritto articoli dettagliati su questi argomenti e tanti altri. Non importa se sei un coltivatore esperto o alle prime armi, troverai sicuramente qualcosa di interessante e utile nel nostro blog. Non perdere l’opportunità di diventare un esperto di coltivazione di cannabis: leggi subito gli altri articoli del nostro blog!

Gli Ultimi articoli