Come fare Ice o Lator: 5 Step by Step

Come fare ice o lator step by step
Come fare ice o lator in casa in maniera artigianale

Cos’è l’ ice o lator?

Ice o lator è un tipo di hashish generato dalla da una tecnica di estrazione a freddo della resina presente sulle infiorescenze o sulle foglie delle piante di marijuana, è una tecnica completamente naturale che utilizza soltanto il ghiaccio (o acqua ghiacciata), dunque nessun tipo di solvente. Questa tecnica di estrazione a freddo è stata inventata in Olanda, successivamente quando si è notato che si tratta di un prodotto dalla migliore qualità in confronto ad altre tecniche di estrazione, si è sparsa in tutto il Mondo.

Viene effettuata a temperatura molto basse, intorno ai 4°C con il solidificarsi delle ghiandole di resina e vengono separate molto facilmente dalla parte vegetale della pianta, garantendo così un prodotto totalmente puro e composto da 100% resina delle piante. È possibile sia fare l’ ice o lator in casa o fare altri hashish in maniera artigianale sia utilizzare macchinari professionali creati appositamente con lo scopo di ottenere rendimenti superiori.

Fare Ice o lator in casa step by step

Fare hash ice o lator è un processo che richiedere particolari attenzioni, non è così semplice dunque con l’aiuto di un altro amico coltivatore o hashmaker possiamo essere più sicuri sul successo dell’opera, per fare ice o lator hash abbiamo bisogno di semplici attrezzature casalinghe non troppo costose.

Occorrente necessario per fare hash ice o lator

  • 1 secchio da circa 20 litri
  • 1 frullatore
  • 1 termometro
  • Sacchi microfonati
  • Alcuni tappetini
  • Circa 4 kg di ghiaccio
Secchio con ghiaccio e maglie per fare hash ice o lator

Step 1: Mettere le cime di cannabis in freezer e preparare il materiale necessario

Il primo passaggio è il più semplice di tutti, infatti non dovremo fare altro che prendere le infiorescenze di marijuana e metterle in freezer per un’ora, la cristallizzazione della resina ci permetterà infatti di poterla rimuovere facilmente dal materiale vegetale. Nel frattempo cominciamo a riempire il secchio con acqua ghiacciata per circa l’80% del suo volume, dopodiché mettiamo nel secchio i sacchi microfonati, tra i sacchi microfonati ed il bordo del secchio non dobbiamo assolutamente lasciare aria ed i sacchi dovranno anche essere aderenti ai bordi del nostro secchio, prima dobbiamo mettere le maglie più fine per poi passare alle maglie più grandi.

Infiorescenze con ghiaccio ed acqua per fare ice o lator

Step 2: Ghiacciare le infiorescenze di marijuana

Una volta passata un’ora dalla congelazione delle cime, le poniamo all’interno del nostro secchio mettendoci sopra il ghiaccio e l’acqua congelata, i fiori di cannabis devono essere ben coperti da ghiaccio ed acqua e dovremo sempre accertarci che la temperatura non superi mai i 4°C, lasciamo tutto così per circa 20 minuti. Attenzione alla temperatura, sbalzi improvvisi possono rovinare tutto il nostro processo per fare ice o lator hash. Dunque, ribadiamo di prestare la massima attenzione alla temperatura, consigliamo di utilizzare un termometro per essere sempre ben a conoscenza di essa, così in caso di eventuali imprevisti si è pronti per poter intervenire, così da non buttare all’aria tanto duro lavoro e così tanto materiale.

Ice o lator hash con ghiaccio

Step 3: Mescolare il tutto per far separare la resina

Il terzo step è molto importante, dovremo pero soltanto mescolare il tutto per circa 5 minuti preferibilmente con un frullatore, chi non lo ha a disposizione può utilizzare un bastone pulito, dopo aver fatto ciò attendiamo altri 5 minuti lasciando riposare tutti il composto. Trascorsi questi altri 5 minuti dovremo rimescolare finché la resina non si separi del tutto dal materiale vegetale, sarà semplice accorgersene, infatti quando le foglie e i fiori sono privi di resina galleggeranno! Appena si vedranno le foglie, i fiori ed il restante materiale vegetale galleggiare, si raccomanda di toglierlo immediatamente dall’interno del secchio.

Fare ice o lator thc in casa

Step 4: Ripetere il procedimento per ottenere ice o lator hash

Successivamente tiriamo fuori le maglie più grandi muovendole per bene nell’acqua così che tutta la resina passi alla seconda maglia, visto che rimarranno sempre cristalli di resina anche sulla maglia grande possiamo utilizzare un tappetino per estrazioni per farli scivolare nuovamente nell’acqua, successivamente ripetere lo stesso e identico procedimento con l’ultima maglia. Fate molta attenzione però, perché dopo questa operazione uscirà finalmente il nostro ice o lator hash.

Questo processo di produzione dell’ ice o lator thc va ripetuto per tre volte alla stessa e identica maniera utilizzando lo stesso prodotto, cambieremo soltanto le maglie: Noi di Grace Genetics consigliamo maglie da 120, 90 e 73 micron per il primo ciclo, 90, 73 e 45 micron per il secondo e 45, 37 e 25 micron per il terzo ciclo.

Ice o lator hashish thc

Step 5: Il nostro fantastico ice o lator thc è pronto!

Una volta terminati questi ripetitivi passaggi otteniamo finalmente il nostro hash ice o lator, che dobbiamo dividere in piccoli pezzi e lasciarlo essiccare per un totale di circa 5-7 giorni, dopodiché il nostro hashish ice o lator sarà pronto per essere finalmente consumato!

Tags

Team di Grace Genetics

Il nostro team di esperti del settore cannabico pubblica settimanalmente articoli informativi nuovi ed aggiornati sulle novità del momento riguardanti il mondo della cannabis, oltre ad aiuti e guide sulla coltivazione delle piante di marijuana.

Latest News

Sing up to our newsletter for 10% off your first order!

Receive the latest strain releases, exclusive offers and 10% OFF welcome discount.